MISE – ACCORDI PER L’INNOVAZIONE

Piano Complementare al PNRR DM 31 dicembre 2021

Accordi per l’innovazione – Ministero dello Sviluppo Economico

Il Mi.S.E. riapre il secondo “sportello” per grandi progetti innovativi.
Stanziamento: 500 Milioni €
Saranno agevolati progetti di rilevante impatto tecnologico in grado di incidere sulla capacità competitiva delle imprese, anche al fine di salvaguardare l’occupazione e accrescere la presenza delle imprese estere in Italia (vedi Allegato per il dettaglio delle aree di intervento).

Soggetti beneficiari

Tutte le imprese, anche congiuntamente (e con Organismi di ricerca) fra loro (max.5).
Le imprese dovranno disporre di almeno 2 bilanci approvati alla data della domanda.

Progetti agevolabili
Progetti di R&S per realizzare nuovi prodotti, processi o servizi.

Costi dei progetti e durata
L’importo complessivo di ogni progetto non dovrà essere inferiore a 5M€. I progetti dovranno avere durata massima di 36 mesi (decorrenza costi ammissibile a partire dalla presentazione della domanda).

Costi agevolabili:
a) personale (ricercatori, tecnici, ausiliari) impiegato nel progetto;
b) strumenti e attrezzature nuovi (in quota di ammortamento e di utilizzo);
c) consulenze, beni immateriali (brevetti, licenze, know-how);
d) materiali utilizzati;
e) spese generali (forfait del 25% del totale dei costi diretti voci sub a) b) d)).

Caratteristiche dell’intervento:
Contributo a Fondo perduto del 50% per le attività di Ricerca Industriale (RI) e del 25% per le attività di Sviluppo Sperimentale (SS), maggiorato del 10% per le PMI e del 5% per le GI in caso di collaborazione effettiva con gli OR.
➢ Dove applicabile, e nel rispetto dei massimali:
o Eventuale Finanziamento Agevolato nel limite max del 20%.
o Eventuale Cofinanziamento Regionale (fondo perduto o finanziamento agevolato) in misura non inferiore al 5% del costo              del progetto.

Valutazione:
L’iter valutativo si attuerà in tre momenti:
1. Presentazione della domanda di agevolazione al Mi.S.E.;
2. Valutazione tecnico/economica della proposta da parte del Soggetto Gestore;
3. Eventuale sottoscrizione dell’Accordo per l’innovazione con la/e Regione/i interessata/e.

Le domande di agevolazione saranno verificate secondo i seguenti parametri:
▪ Rilevanza tecnologica, innovativa ed industriale del progetto;
▪ Effetti sull’occupazione;
▪ Valenza nazionale degli interventi e capacità di attrarre investimenti esteri;
▪ Rafforzamento di prodotti nazionali sui mercati esteri.

 

APERTURA DELLO SPORTELLO:31 GENNAIO 2023

Author avatar
Value Services

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Per erogare i nostri servizi utilizziamo, sulle nostre pagine, dei cookie tecnici necessari. Altri cookie (es. di profilazione) e meccanismi di tracciamento - che non sono tecnicamente necessari ma che ci consentono di offrirti un'esperienza utente migliore e di proporti offerte personalizzate - vengono utilizzati solo se hai fornito preventivamente il tuo consenso: