Regione Lombardia: Bando Internazionalizzazione

Regione Lombardia PR FESR 2021-2027

Azione 1.3.1. Sostegno allo sviluppo dell’internazionalizzazione delle PMI lombarde ed all’attrazione di investimenti esteri

 

❖ Obiettivo

Sostenere lo sviluppo dell’internazionalizzazione delle PMI lombarde, consentendo la crescita competitiva sui mercati globali, contribuendo alla valorizzazione delle eccellenze e delle filiere regionali.

❖ Dotazione finanziaria

7.050.000 €.

❖ Beneficiari

PMI lombarde, aventi almeno due bilanci approvati.

❖ Progetti ammissibili

Sono ammissibili programmi strutturati di sviluppo internazionale per avviare o potenziare la presenza nei mercati esteri. I progetti potranno ricomprendere:
• la promozione di nuovi servizi e modelli di networking, e-commerce e promozione;
• la partecipazione a fiere di carattere internazionale, in Italia o all’estero;
• servizi per la promozione dell’export.
Investimento minimo: 35.000,00 €. Durata massima progetto: 18 mesi.

❖ Agevolazione finanziaria

Copertura agevolativa mista fino al 100% delle spese ammissibili, comunque non superiore a 350.000 €:
80% sotto forma di Finanziamento Agevolato;
20% sotto forma di Contributo a Fondo Perduto.
Caratteristiche Finanziamento Agevolato: tasso nominale annuo di intesse, fisso e pari allo 0%, durata compresa tra 3 e 6 anni (preammortamento max fino all’erogazione del saldo ≤ a 24 mesi). Possibile richiesta di garanzie in funzione della classe di rischio che verrà assegnata durante l’istruttoria della domanda di finanziamento.

❖ Spese ammissibili

a) partecipazione a fiere internazionali in presenza o virtuali, in Italia o all’estero, eventi collegati (workshop, seminari), e spese per l’utilizzo di piattaforme di matching/agendamento di incontri collegati.
b) istituzione temporanea all’estero e/o in Italia, max 6 mesi, di showroom, spazi espositivi, vetrine, esposizioni virtuali per la promozione sui mercati esteri;
c) comunicazione ed adverstising;
d) sviluppo e/o adeguamenti di siti web o l’accesso a piattaforme cross border (B2B/B2C) anche finalizzati alla vendita on line di prodotti o servizi*;
e) consulenze (incluse le spese per la definizione del progetto);
f) certificazioni estere per prodotti da promuovere nei paesi target**;
g) commissione per eventuali garanzie fidejussorie;
h) formazione del personale (max 10% delle spese alle lett. a-b-c-d-e-f);
i) spese forfettarie per personale dipendente, in Italia e all’estero (max 20% delle spese alle lett. a-b-c-d-e-f);
j) Spese generali forfettarie (max 7% delle spese alle lett. a-b-c-d-e-f-g-h).

Presentazione delle domande dalle ore 10:30 del 7 febbraio, fino ad esaurimento delle risorse. 
Procedura valutativa a sportello.

 

*Con specifico riferimento ai siti o alle parti di sito dedicate alla vendita on line, questi non devono essere volti a penetrare un singolo mercato di altro Stato ma rivolti sia al mercato domestico che al mercato estero.
**Incluse le certificazioni per l’ottenimento dello status di Operatore Economico Autorizzato e delle altre figure di esportatore autorizzato previste dagli accordi di libero scambio siglati dalla EU con Paesi terzi.

Author avatar
Value Services

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Per erogare i nostri servizi utilizziamo, sulle nostre pagine, dei cookie tecnici necessari. Altri cookie (es. di profilazione) e meccanismi di tracciamento - che non sono tecnicamente necessari ma che ci consentono di offrirti un'esperienza utente migliore e di proporti offerte personalizzate - vengono utilizzati solo se hai fornito preventivamente il tuo consenso: