POR FESR – FSE Emilia Romagna 2021-2027 ACCORDI REGIONALI DI INSEDIAMENTO E SVILUPPO

Il Bando favorisce la realizzazione di investimenti strategici attraverso Accordi regionali di Insediamento e Sviluppo che producano un significativo impatto occupazionale e ricadute positive sul territorio in termini di impatto economico.

Il programma di investimento deve prevedere un incremento occupazionale pari ad almeno 20 nuovi addetti con contratto a tempo indeterminato e a tempo pieno (di cui almeno il 30% laureati) rispetto al numero di addetti impiegati alla data di approvazione del bando.
L’incremento occupazionale viene misurato nei 12 mesi successivi alla conclusione del programma ossia nel c.d. anno a regime.

Soggetti beneficiari
Imprese con almeno un’unità locale in Emilia-Romagna, e un bilancio approvato, o che intendano aprire sul territorio Regionale.

Interventi ammissibili
Il programma di investimento deve comprendere uno o più progetti secondo le seguenti tipologie:

a. Interventi finalizzati alla creazione di un’infrastruttura di ricerca
Spese ammissibili: impianti, attrezzature, programmi informatici, brevetti, licenze, know-how e conoscenze tecniche non brevettate concernenti nuove tecnologie. Costo min. 500k € e max 10M €.
Intensità dell’aiuto: max 50% dei costi ammissibili. Contributo massimo 1M €

b. Interventi di Ricerca Industriale e Sviluppo Sperimentale (obbligatorio)
Uno o più interventi di R&S rivolti a introdurre sul mercato nuovi prodotti/servizi, o adottare nuove tecnologie che prevedano nuovi investimenti e ampliamenti produttivi. Costo min. 2M € e max 10M €. Spese ammissibili: personale di ricerca, personale di produzione, strumenti, servizi ad alto contenuto di ricerca scientifica e tecnologica, spese sostenute per la costruzione di macchinari prototipali, spese generali.
Intensità dell’aiuto: Ricerca – max 50% dei costi; Sviluppo – max 25%. Contributo massimo 4M €.

c. Interventi di formazione e incentivi all’assunzione di lavoratori svantaggiati e di lavoratori con disabilità
Interventi volti a formare le competenze funzionali e correlate alla piena realizzazione dei programmi di investimento. Le intensità di aiuto variano a seconda della tipologia di aiuto/categoria lavoratore, max 50% dei costi (+20% per le sole PMI). Contributo max 200k €.

d. Interventi di investimento nella tutela dell’ambiente finalizzati alla produzione di energia da fonti rinnovabili
Investimenti per promuovere la produzione di energia da fonti rinnovabili per l’autoconsumo.
Costo min. 500k € e max 10M €. L’intensità dell’aiuto varia a seconda delle dimensioni di impresa. Contributo max 500k €.

e. Interventi di Investimento produttivo delle PMI sul territorio regionale e delle Grandi Imprese solo nelle aree assistite. L’intervento è riservato alle sole imprese che non abbiamo sedi registrate in Emilia-Romagna.
È ammissibile a finanziamento un progetto di investimento in beni materiali e/o immateriali per interventi funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale delle imprese secondo il modello «Industria 4.0».
Costo min.500k € per le PMI e 1M € per le GI. L’intensità di aiuto varia in base alla dimensione di impresa e alla localizzazione delle aree assistite.
Le spese sono ammissibili dal 1° gennaio 2023, il programma deve completarsi entro il 31 dicembre 2024.

Dotazione finanziaria: 13.268.000 €
Presentazione delle domande dal 20 luglio 2022 e fino alle ore 12.00 del 14 ottobre 2022.
Procedura valutativa a graduatoria.

Author avatar
Value Services

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Per erogare i nostri servizi utilizziamo, sulle nostre pagine, dei cookie tecnici necessari. Altri cookie (es. di profilazione) e meccanismi di tracciamento - che non sono tecnicamente necessari ma che ci consentono di offrirti un'esperienza utente migliore e di proporti offerte personalizzate - vengono utilizzati solo se hai fornito preventivamente il tuo consenso: